problematiche relazionali

Spesso abbiamo aspettative preconcette di ciò che il matrimonio e le relazioni di coppia dovrebbero essere.

Ciò può derivare da svariati fattori, non ultimo è il matrimonio e la relazione tra i nostri genitori. Questo è quello che abbiamo vissuto e respirato 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana per anni e anni della nostra vita.  Questo tipo di esposizione viene assorbita, a livello conscio per alcuni e a livello inconscio per altri. Il problema più grande sono le aspettative : “possiamo sapere quali esse siano, ma è improbabile che il nostro partner le soddisfi ” ! Ancora più frustrante è quando crediamo che queste aspettative, mai rivelate al nostro partner , possano essere soddisfatte da quest’ultimo, senza aiutarlo a capire in che modo farlo! C’è un problema. . . contrariamente all’opinione popolare, non è responsabilità di un’altra persona soddisfare le nostre aspettative, ma molto spesso crediamo che ci sia dovuto o che se questo non accade è perché l’altro/a  non è la persona giusta per noi.

La maggior parte delle coppie con cui ho lavorato hanno posto la loro attenzione su ciò che l’altro aveva da offrire. . . non su quello che stavano portando alla coppia .

Dobbiamo essere disposti a guardare da vicino e onestamente noi stessi per vedere la verità. Non tutti sono disposti a farlo. Per capire veramente ciò che state cercando in un altro, è necessario guardarsi allo specchio e capire ciò che state vedendo nel suo riflesso.

Sesso e intimità

Il sesso è una delle sfere più comuni di conflitto in molte relazioni  e quando non funziona più è il primo sintomo che la relazione non sta funzionando.  Escludendo  le cause fisiche o mediche, di solito è dentro al rapporto che bisogna rintracciare la causa, per esempio, se le comunicazioni sono diventate ostili , l’ostilità si manifesterà anche sessualmente . Spesso questo è uno dei risultati naturali delle “aspettative non realizzate”.

Delusione cronica e aspettative disilluse possono manifestarsi in una grave perdita di intimità in un rapporto.

Per complicare ulteriormente le cose, come regola  generale,le interazioni sessuali  hanno un significato diverso per gli uomini e per le donne . Le donne amano sentirsi  legate prima emotivamente ad un uomo e solo dopo arriva il rapporto fisico. Per gli uomini, invece, è in primo luogo  il sesso  il mezzo  con cui si sentono legati ad una donna .

Se la vostra vita sessuale ha bisogno di una messa a punto, è probabile che il vostro rapporto abbia bisogno di aiuto.

Risentimenti

I risentimenti sono il killer numero uno di tutti i rapporti. Si tratta di un lento veleno, minano il rispetto l’amore, la fiducia reciproca. E’ fondamentale nel trattamento delle relazioni, scoprire questi risentimenti spesso sconosciuti o inespressi. L’accento non è su come l’altra persona deve cambiare, ma piuttosto su cosa si può fare per cambiare se stessi e portare qualcosa di meglio alla coppia. Non è questione di “colpa di…”, ma di auto-responsabilità.

Quando i risentimenti affiorano rapidamente diminuisce la comunicazione , le aspettative non sono soddisfatte e vecchie ferite (molti delle quali dai primi anni) sono trasportate nel presente. Questo è molto comune nelle coppie ed è fonte di dolore nei matrimoni. I traumi sono esperienze attuali, che assomigliano ai modi in cui siete stati feriti, abbandonati o trattati , derivanti dal passato. Essi spesso non sono coscientemente in contatto con ciò che sta accadendo nel vostro rapporto attuale,ma si manifestano come fantasmi del vostro  passato.

Un esempio potrebbe essere quando il vostro partner assume un tono con voi che ricorda quello di un adulto importante della vostra infanzia, che era responsabile de vostro dolore. A volte dobbiamo pensare a lungo e duramente per fare questi collegamenti. Un allarme di quando ciò accade  è  l’assunzione di  una reazione esagerata a tutto ciò che sta accadendo.

I risentimenti spesso rappresentano una  conseguenza diretta dell’incapacità di una persona di comunicare i propri  bisogni e / o l’incapacità di prendersi la responsabilità di se stessi in primo luogo. I  risentimenti portano direttamente alla perdita del rispetto per l’altra persona, la  perdita di rispetto porta a problemi sessuali, ai sentimenti più cattivi , colpa e allontanamento. Non è affascinante come tutte queste problematiche siano collegate? La verità è che non possiamo mai veramente rispettare noi stessi a meno che non mostriamo il coraggio e la volontà di assumerci la piena responsabilità di ciò che ci appartiene, che non deriva da nessun altro . Una volta che la vecchie ferite sono neutralizzate  e che  ognuno ha mostrato il coraggio di riconoscere i propri errori, la guarigione diventa possibile.

Per quanto i risentimenti siano veleno per un rapporto, la consapevolezza e il perdono reciproco sono la sua salvezza .

Infedeltà

Parliamo di un killer di fiducia e di impegno. . .

La mia opinione su questo comportamento è che questa attività si verifica a causa della rottura del rapporto, piuttosto che essere la causa del guasto. Voglio semplicemente sottolineare che le persone che si sentono realizzate all’interno di un rapporto, quasi mai guardano al di fuori di esso per  appagare se stessi. I tradimenti  sono spesso usati come un modo per sfuggire alle difficoltà della relazione attuale, un modo per  abbandonare la responsabilità di lavorare su i problemi della coppia.

Se siete vuoti e insoddisfatti del vostro rapporto, forse è perché non state offrendo tutto ciò che potete ! Alla ricerca di conforto altrove si aggiunge più dolore e sofferenza a quello che era già presente. Se siete voi ad allontanarvi dal partner, avete la responsabilità di non aver affrontato con coraggio gli elementi insoddisfacenti del vostro rapporto.

Le relazioni possono guarire dal dolore  devastante del  tradimento , ma con il pieno impegno di responsabilità, fondamentale per la guarigione. Bisogna essere disposti a fare tutto il necessario per ricostruire la fiducia che è stata perduta. Molti non hanno il coraggio o il carattere di fare questo. Se lo si fa, si ha la possibilità di creare un rapporto ancora più profondo e significativo. . . “Ciò che non uccide ci rende più forti”.

 

CONCLUSIONE

Anche se questi non sono certamente tutti i problemi di coppia che ci possono capitare, sono quelli più comuni. All’interno di ognuno di questi temi si trova una grande quantità di informazioni affascinanti su se stessi. Può essere un duro lavoro scoprire gli aspetti nascosti di voi stessi che portano ad inciampare e cadere. Si raccoglie ciò che si semina, e  la crescita personale non fa eccezione. Purtroppo, sembra essere la preferenza di molti quella di prendere la strada più facile o semplicemente dare la colpa agli altri per i propri problemi relazionali. Questo, è un vicolo cieco. Invito tutti coloro che hanno voglia di  un rapporto vero e soddisfacente, di investire su se stessi, prima di dare all’altro tutta la colpa della fine della relazione.

 

Copyright ©